Lux Lucis 2

 

Fotografia, etimologicamente parlando, significa scrivere con la luce. A partire da questa definizone il fotografo Giacomo Lazzeri decide di collaborare con il pittore Massimiliano Precisi per un progetto a quattro mani. I due artisti decidono di interagire in questo modo: prima Il fotografo esplica al pittore il suo progetto e il pittore esegue le indicazioni in funzione di quest’ultimo, successivamente il pittore spiega il suo progetto e il fotografo contribuisce con le proprie fotografie.

Ne risultano due progetti così articolati: il primo composto da due fotografie di street photography su cui Precisi ha voluto intervenire con i suoi pennarelli indelebili; il secondo è una serie di fotografie, scattate da Lazzeri con la tecnica del light Painting, in cui Precisi “scrive con la luce” i personaggi, frutto della sua immaginazione e tratto inequivocabile della sua firma pittorica.

Progetto Giacomo Lazzeri e Massimiliano Precisi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.